Pesce spada ricette

Pesce spada al cartoccio

Ricetta semplice, dieteticamente perfetta e di conseguenza inseribile in qualsiasi tipo di regime. Valore nutritivo e digeribilità sono garantite dalla cottura in cartoccio che oltre a evitare la dispersione di principi nutritivi permette in uso limitato di grassi. Consigliabile perciò particolarmente nelle diete dimagranti o povere di grassi.

Acquistare, per persona, 1 fetta di pesce spada del peso di 150 grammi circa. Avvolgere ogni fetta in un pezzo di foglio d’alluminio, dopo averla bagnata con 1 cucchiaio d’olio, sugo di limone a piacere, sale.

Pesce spada ricette


Cuocere in forno già caldo (180-200°) per 10-15 minuti. Servire direttamente nei cartocci, che ciascuno aprirà sul proprio piatto. Prima di chiudere il cartoccio, si possono guarnire le fette di pesce con qualche cappero, una fettina di pomodoro, fettine d’aglio, prezzemolo tritato.

Pesce spada al pomodoro

Lo scarso impiego di grassi, per di più non scaldati ad alta temperatura, fa sì che questa ricetta sia raccomandata in molti regimi e in particolare in quelli dimagranti(per i quali l’olio può ancora esser ridotto se non addirittura eliminato). Per contro la presenza dei capperi e altri profumi può essere controindicata in alcuni casi di dispepsia ed epatopatia.

Pesce spada ricette

Dosi per 4 persone:

4 trance di pesce spada del peso di 150 grammi l’una.

200 grammi di pelati

2 cucchiaio di prezzemolo tritato

2 cucchiai d’olio d’oliva

sale


1. In una padella, schiacciare i pelati; a fuoco medio cuocerli per qualche minuto finchè sono ridotti a una salsetta piuttosto densa.

2. Unire il pesce e a fuoco molto moderato cuocerlo 5-7 minuti, girando una volta e salando. A metà cottura unire i capperi.

3. Fuori dal fuoco cospargere con l’olio crudo e con il prezzemolo tritato. Servire.

Insieme ai pomodori si possono cuocere, per dar sapore, uno-due spicchi d’aglio pelati e interi; eliminarli prima di servire.

Invece di pesce spada si possono usare palombo, nasello in trance o in filetti, o altro pesce a piacere.

Da “Il libro del mangiar sano” di Renzo Lucchesi e Elena Spagnol pubblicato da Oscar Mondadori nel 1978.

Fonte: https://www.gongoff.com

ISCRIVITI AL NOSTRO CORSO DI NATUROPATIA E DIVENTA IL VERO NATUROPATA

Category
Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *