Gangrena – la medicina naturale di Baba Vanga

Vangelia Pandeva (Baba Vanga) è diventata famosa non solo nei Balcani, ma la sua fama ha raggiunto l’Occidente. Hanno scritto di Baba Vanga americani, inglesi e riviste australiane, mentre sui forum di Internet in tutto il mondo si continua a fare discussioni sulle sue profezie. Lei non solo ha visto il passato e il futuro, ma curava anche molte malattie. Aveva l’abitudine di dire spesso: “per ogni malattia – c’è una pianta.” Oggi molte più persone sono convinte di questa affermazione. Baba Vanga raccontava: “Io non credo di essere una erborista, o di capire tutto alla perfezione, ma queste piante semplicemente mi appaiono da sole. Molto spesso pronuncio nomi di piante a me completamente sconosciute.”


Abbiamo fatto studi profondi su questa donna e vi possiamo confermare che era il vero bene. Il suo unico scopo era di aiutare. Non era contro la medicina convenzionale, ma riteneva che fosse dannoso prendere troppe medicine, perché in questo caso, “chiudono la porta attraverso cui la natura crea un equilibrio nel corpo – le piante.”
Secondo alcuni noti erboristi i suoi consigli per i trattamenti non possono avere alcun effetto, perché la combinazione di erbe da lei usate sono incredibili, ma nonostante tutto le sue ricette hanno riportato risultati molto sorprendenti e veloci. Potrete capire in seguito da soli che le sue ricette sono molto semplici.
Sta a voi crederci o meno, provarci o no. Ci tenevamo a pubblicare le sue ricette perchè chissà …

Gangrena – la medicina naturale di Baba Vanga

La medicina naturale di Baba Vanga

Gangrena (dita sui piedi) – preparare il balsamo: nel cucchiaio con lo strutto  aggiungere un cucchiaino di cenere di quercia e un cucchiaino di  grassello di calce. Mescolare tutto questo. Spalmare il balsamo sul punto dolente e farlo rimanere tre notti di fila. Il colore blu diventa rosso, dopodiché  viola e infine scompare.

Gastrite – bere il tè di Corregiola (lat Polygonum aviculare).

Gastrite – bere solo la mattina a stomaco vuoto una tazza di tè di salice bianco.

Gengive che sanguinano – Tritare la foglia verde di Rumex acetosa  e metterla come impacco sui denti.

Gengive(screpolate) – In un litro d’acqua far cuocere 40 frutti di marruca (lat Paliurus spina-christi) – lasciare bollire l’acqua  finchè non evapora fino a metà. Quando si raffredda, un paio di volte durante il giorno sciacquare la bocca e dopo fare il massaggio alle gengive.

Gengive(screpolate) – Tagliare in pezzetti la fiorita portulaca, versare un po’ di olio e mangiarla come insalata.

Ginocchio (dolore) – Fare il lievito a casa, spalmarlo su un panno di lino e spruzzare cloruro di ammonio. Avvolgere il ginocchio e passare la notte con la benda. La procedura deve essere ripetuta tre notti di fila.

Gola (infiammata) – sciogliere un pizzico di cloruro di ammonio in un bicchiere d’acqua e risciacquare la gola 1-2 volte al giorno.

Gola (infiammata) – fare un tè di timo, camomilla e sommacco(lat COTINUS COGGYGRIA).

Gangrena – la medicina naturale di Baba Vanga

Gola raffreddata

spalmare i piedi con lo strutto, un cucchiaino di bicarbonato di sodio ed assenzio tritato. Indossare le calze di cotone pulite e quindi dormire.

Gola infiammata e tosse ( tosse con sangue) – Tè di Rhus cotinus. Non è un tè velenoso, anche se molti pensano che lo sia. Far bollire un cucchiaio di questa pianta  in 500 ml di acqua fino a che non evapora a metà. La quantità  ottenuta si beve  tre volte al giorno dopo i pasti con un po’ di miele.

Gonfiore sul corpo – prendere un panno di cotone, cospargere su di esso l’incenso tritato, poi bagnarlo nel tè di senape bianca e cospargere  il miele. Questo impacco applicare sul punto dolente.
Grumi (grumi sul corpo) – Mescolare la cera d’api,  macinato assenzio e grappa. La miscela ottenuta si applica sulla zona dolorosa.

Grumi (grumi nel seno) – Versare 100 gr di latte nella farina di segale(500 gr). Mettere l’impasto sul panno, e applicarlo sul punto dolente, tre notti consecutive.

Fonte:https://www.gongoff.com

ISCRIVITI AL NOSTRO CORSO DI NATUROPATIA E DIVENTA IL VERO NATUROPATA

Category
Tags
No Tag

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *